Piedaterre Studio | Greetings from Italy!
15353
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-15353,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

Greetings from Italy!

About This Project

Solo in Cartolina & Forensic Architecture per Mediterranea Saving Humans


Inaugurazione venerdì 1 febbraio ore 18:30


 1-4 febbraio 2019


a cura di Matilde Piazzi e Alessandro Kostis


Greetings from Italy! a Piedàterre Studio per Set Up+ 2019. In mostra il lavoro del collettivo italiano di artisti e professionisti della comunicazione Solo in cartolina e Liquid Traces – The Left-to-Die Boat Case, video opera di Lorenzo Pezzani e Charles Heller di Forensic Architecture, gruppo di ricerca multidisciplinare dell’Università di Londra. Sarà possibile acquistare poster e cartoline; i ricavati saranno interamente devoluti a Mediterranea Saving Humans.


sabato 2 febbraio dalle 17:00 alle 19:30
domenica 3 febbraio dalle 17.00 alle 19:30
Finissage lunedì 4 febbraio ore 18.30


Greetings from Italy! sono i saluti amari che un turista immaginario invierebbe oggi dal nostro paese a chi è rimasto a casa. Saluti spediti su cartoline aberranti, nate dall’idea dei creative fighters di Solo in Cartolina, che denunciano l’ipocrisia di un paese in lotta con se stesso, che ha perso da tempo la propria vocazione. Un paese alla deriva come la Left-to-die Boat, il gommone con a bordo settantadue migranti che nel 2011 viene abbandonato ai flutti per quindici giorni sotto gli occhi impassibili della NATO; si salveranno in nove. Liquid Traces – The Left-to-Die Boat Case, la video-opera di Lorenzo Pezzani e Charles Heller di Forensic Architecture, gruppo di ricerca multidisciplinare

dell’Università di Londra, ne ricostruisce gli eventi attraverso la stessa tecnologia di sorveglianza marittima usata come scudo da chi quel gommone l’avrebbe potuto salvare. L’opera-militante di Michela Locati, Nicole Romanelli, Pietro Gregorini e Verdiana Festa, Solo in Cartolina, gioca con la tradizionale corrispondenza estiva che, cambiata di segno, diventa la violenta epifania satirica di una realtà odiosa e insopportabile.

Greetings from Italy! mette in mostra due lavori che affrontano l’infamia delle morti in mare con intelligenza. Assistiamo a uno spostamento, il punto di vista originario viene sovvertito e usato come arma pacifica, il medium capovolto diventa strumento di dissenso. Il gioco è serio, l’arte recupera la sua intrinseca vocazione politica e si allontana da giochi sterili. Solo in Cartolina e Liquid Traces – The Left-to-Die Boat Case mostrano le radici e le conseguenze dell’abominio, sprofondandoci in quella zona liquida di mare, giù fino a scorgere la tragedia, facendoci sentire solo fintamente protetti dalla satira e dalla freddezza della visione satellitare; perché questa distanza è traditrice, e, subdola, ci getta con ferocia fin troppo vicini, colpevoli di aver sorriso amaramente, di aver osservato dall’alto come dèi digitali l’orrore nel suo farsi. Così chi guarda viene chiamato a fare i conti con la realtà, non ha scampo, non può sottrarsi alla consapevolezza e alla scelta; perché il dilemma non esiste, la contaminazione è l’unica salvezza, accogliere l’unica strada e l’unica scelta possibile è disobbedire, disobbedire civilmente. Perché senza etica l’umanità diventa mostruosa.

 

Category
Mostre, Prossimi eventi